Quando al tramonto il monte Pelmo si specchia sul lago

Hai mai immaginato che una montagna tutt'a un tratto potesse tuffarsi in un lago? No, non è uno scherzo: è quello che accade al Lago delle Baste quando, al tramonto, il Pelmo si specchia nelle sue acque. All’improvviso è magia e appaiono ai nostri occhi due montagne … una reale ed una riflessa, che creano così uno spettacolo naturale unico per fotografi e spettatori.

Partiamo dal passo Giau imboccando il sentiero n.436 dell’Alta Via n.1 che ci porta in breve tempo a Forcella Piombin. Se siamo fortunati, qui possiamo intravedere i camosci che pascolano lungo le creste del vicino Monte Cernera.
Scendendo lungo facili roccette intravediamo Forcella Giau che, con la sua altezza di 2360 metri, ci attende: tranquilli, questa salita sarà per noi l’unico punto davvero faticoso!
Conquistata la forcella rimaniamo a bocca aperta di fronte allo spettacolare panorama che si presenta davanti a noi: Tofane e 5 Torri da un lato e Lastoi di Formin con l’altopiano di Mondeval de Sora dall’altro.
Scendendo lungo i pascoli erbosi intravediamo già il Lago delle Baste, nostra meta di oggi.
Superati alcuni grandi massi staccatisi dai Lastoi di Formin, detti “La Città di Sassi”, raggiungiamo il piccolo laghetto. La pace e il silenzio che vi troviamo ci incantano di fronte a tanta bellezza.
Fatte le foto di rito possiamo proseguire raggiungendo in breve tempo il Sito della Sepoltura Mesolitica dove fu ritrovato l’Uomo di Mondeval, i cui resti si trovano oggi al Museo Vittorino Cazzetta a Selva di Cadore, nei pressi di Colle Santa Lucia.
Per i più allenati è possibile prolungare l’escursione in direzione di Forcella Ambrizzola per poi proseguire verso Croda da Lago a sinistra oppure verso il Rifugio Città di Fiume a destra.
Riprendiamo poi il sentiero n.436 che ci riporta al passo Giau per godere ancora un po’ della magnifica vista su Averau, Nuvolau e Ra Gusela.

 

Photo credits: Luca Dell’Osbel

Elementi logo

Elementi correlati

Hard Hiking nel Cuore delle Dolomiti "El Cor"

Immagina un luogo incontaminato, lontano dal rumore della città, raggiungibile solamente da pochi. Ecco El Cor, un foro a forma...

“La Via della Dolomia: il viaggio della roccia nelle Alpi Dolomitiche”

Immagina di fare un viaggio nella storia, indietro di migliaia di anni. Partendo da Taibon Agordino potrai cimentarti in un...

Alla scoperta degli antichi Romani al Tapp da le Parole

Vi sareste mai immaginati che proprio ad Alleghe passava un antico confine Romano? Ai Piani di Pezzè potrete fare un...

Trekking in Val Corpassa alla scoperta del giardino alpino

Immagina di entrare in una valle stretta e accompagnata dal rumore sordo dell’acqua che scende, e di alzare lo sguardo...