Ciaspolando in un paradiso innevato al Passo Giau

Passo Giau è il luogo dove i tuoi sogni invernali diventano realtà. Certo, non è per i deboli di cuore. La strada che porta al passo è ripida e tortuosa e con una fresca coltre di neve invernale, e dovrebbe essere affrontata solo da chi è abituato a guidare in montagna e soprattutto possiede una 4x4.

Io? Beh, sono fiduciosa ed esperta, ma con la mia 4×2, sapevo che sarebbe stata una missione ardua, soprattutto quando volevo fermarmi ogni due minuti per scattare una foto. Ne è valsa la pena? Assolutamente. Splendidi fasci di luce dorata lampeggiavano tra le nuvole illuminando la neve scintillante. Era il paradiso.

 

Siamo saliti al Passo Giau per una bella passeggiata vecchio stile, armati di un paio di racchette da neve per affrontare il sentiero. Ci siamo messi in cammino verso l’immensa distesa bianca, pronti per essere completamente immersi nell’inverno.

In un mondo completamente silenzioso di bianco, immobile e freddo, silenzioso tranne che per la neve scricchiolante sotto le nostre ciaspole, ci siamo fatti strada tra le nuvole. Non c’è niente che io ami di più della neve fresca.

Ogni tanto le montagne circostanti si stagliavano fra le nuvole, mostrando i loro volti per alcuni minuti prima di scomparire di nuovo nel candore. Le alte vette sono rimaste elusive e misteriose, non rivelandosi mai completamente.

 

Dopo aver assorbito tutta quella bellezza invernale, siamo tornati allo chalet più vicino per riscaldarci e rifocillarci in abbondanza. Ovviamente proprio mentre entravamo nello Chalet, le nuvole avevano cominciato a sollevarsi e le vedute ad aprirsi. “Devo davvero tornarci”, ho giurato.

 

Sono tornata al Passo Giau quella sera per beccare quello che speravo sarebbe stato un tramonto fantastico. Le nuvole si muovevano avanti e indietro sulle cime attorno al Passo Giau e, indossati i miei fedeli scarponi, ho seguito alcuni dei sentieri attraverso la neve fino a quando non ha cominciato a fare buio. Le meravigliose vedute che mi erano state negate in precedenza erano lì in pieno vigore e non avrei mai potuto fare di meglio se non tornare a vederle.

 

Il tramonto dal Passo Giau è uno di quei momenti che non dimenticherò mai. Un’immagine mentale così bella che rimarrà impressa nella mia memoria per sempre.

 

Photo credits: Heart of the Dolomites, Liz Carlson

cosa portare con te

Per questa escursione invernale è necessario l’utilizzo di scarpe da trekking in goretex impermeabili e ciaspole per poter muoversi agilmente sul percorso innevato.
Consigliamo un abbigliamento da neve comodo e a strati per poter gestire al meglio i momenti più faticosi in cui si è portati a sudare e non soffrire poi il freddo e il vento quando si è fermi in cima al Jof de Melei ad ammirare il panorama.

informazioni utili

Escursione invernale facile, adatta a tutti, su sentiero assolutamente privo di pericolo di valanghe.
Possibilità di noleggiare le ciaspole presso uno dei tanti punti vendita della zona.
Elementi logo

Elementi correlati

Snowboarding & Ski Civetta

Sciare ad Alleghe è emozione pura e semplice. Nel comprensorio sciistico più grande del Veneto potete provare l’ebbrezza di scendere...

Sciando sulla pista più lunga delle Dolomiti

Scendere dalla funivia a Punta Rocca e sentirsi invincibili di fronte al panorama che si apre in tutte le direzioni,...

Scia lungo le piste mozzafiato del Monte Civetta

Il Cuore delle Dolomiti è bello in ogni stagione ma se dovessi davvero scegliere, l'inverno potrebbe vincere il titolo di...

Sciando attorno al massiccio del Sella

Swishhhhh! Pensate al rumore che fanno i vostri sci quando di prima mattina scalfiscono la pista ancora intatta e quando...