Scia lungo le piste mozzafiato del Monte Civetta

icon Adrenalina Adrenalina

Il Cuore delle Dolomiti è bello in ogni stagione ma se dovessi davvero scegliere, l'inverno potrebbe vincere il titolo di periodo più magico dell'anno. Le affascinanti città colorate sotto un manto di neve fresca, cottage a quattro piani con balconi decorati in pino e agrifoglio, cibo caldo ed il sapore della grappa. Sono quelle cose che vedi nei film con l’unica differenza che si tratta della vita reale ed è...incredibile.

Questa zona dal fascino sconfinato ospita lo sci di classe mondiale. Queste non sono le piste da sci rare e ghiacciate della Nuova Zelanda a cui sono abituata. No, queste stazioni sciistiche offrono lunghe piste di neve soffice, ricche di infinite opportunità di esplorazione. Ho trascorso quattro giorni sulla neve ai piedi del Monte Civetta, una delle vette più spettacolari della zona e la più ampia stazione sciistica del Veneto. con 72 km di piste e 22 impianti di risalita, qui puoi letteralmente sciare (o nel mio caso fare snowboard) tutto il giorno e vedere nonostante ciò solo una manciata di persone alla volta.

 

Il Civetta ha piste per tutte le abilità ma se ti senti un po’ nervoso, non aver paura. Gli chalet ti offriranno un po’ di coraggio liquido regalandoti il sapore delle grappe fatte in casa.

 

Ma la parte migliore dello sci sul Monte Civetta è quando riesci a rilassare i muscoli stanchi riscaldandoti con del buon vin brulè durante uno dei fantastici Apres-ski.

 

Il cibo qui può essere descritto come un cibo forte, resistente e resiliente così come lo spirito delle persone del posto. Pietanze che in sé racchiudono la tradizione e l’essenza della montagna, dalla carne (soprattutto selvaggina) ai gustosi gnocchi, alla polenta e tanta pasta. Il mio piatto preferito nel menù erano gli spaetzle di spinaci, una pasta rustica fatta a mano della zona. Una cucina che ti riscalderà alla stessa velocità di un bicchierino di grappa.

 

Ma credi sia finita qui? Alleghe è piena di avventure e una volta che ti sei riempito per bene la pancia, perché non provare l’adrenalina della motoslitta? L’ho provata in una notte limpida ed è stata al contempo emozionante e terrificante. Faceva così freddo che le dita dei piedi si congelavano, ma ne valeva decisamente la pena. È stato così bello sfrecciare intorno alla pista di notte! Ti ritroverai nelle esperte mani di Max, che gestisce la scuola di motoslitte ad Alleghe e ti garantirà il massimo della sicurezza.

 

L’intera area di Alleghe è stata una gioia assoluta da esplorare e si è rivelata un’area che aveva qualcosa per tutti, anche se lo sci e lo snowboard non fanno per te. 

 

Riportatemi nell’inverno di Alleghe!

 

Photo credits: Heart of the Dolomites, Liz Carlson, ServusTV

Elementi logo

Elementi correlati

Ciaspolando in un paradiso innevato al Passo Giau

Passo Giau è il luogo dove i tuoi sogni invernali diventano realtà. Certo, non è per i deboli di cuore....

Sciando sulla pista più lunga delle Dolomiti

Scendere dalla funivia a Punta Rocca e sentirsi invincibili di fronte al panorama che si apre in tutte le direzioni,...

Sci di fondo al cospetto della Regina

Ci sono molti modi di scivolare sulla neve delle Dolomiti e uno di questi è lo sci nordico: un’esperienza particolare...

L’alba della Regina sul punto più alto delle Dolomiti

Il mondo silenzioso e addormentato, le persone che assieme a te hanno deciso di vivere quest’esperienza con gli occhi ancora...