Passo Giau

Coppie

Famiglie

Foodie

In fuga dalle grandi città, alla ricerca di natura e relax

Individuali

Piccoli gruppi

Viaggiatore attivo

Il profilo di Averau, Nuvolau e dell’imponente torrione della Gusela del Nuvolau si stagliano sopra la cima del Passo Giau, situato tra Colle Santa Lucia e Cortina d’Ampezzo.

Un passo poco antropizzato dove le praterie si perdono a vista d’occhio, interrotte qua e là da splendide conformazioni rocciose, da qualche malga, una chiesetta e alcuni rifugi, dove potrai gustare il top della gastronomia a chilometro zero.
In tema di escursioni super panoramiche non c’è che l’imbarazzo della scelta: il Cernera, il Piz del Corvo, l’altopiano di Mondeval, sede di ritrovamento dell’uomo di Mondeval; per non parlare dei monti Averau e Nuvolau sull’altro versante. Per gli amanti delle due ruote, gli infiniti tornanti di “sua maestà il Giau” sono una sfida irresistibile, teatro d’eccezione del Giro d’Italia e della Maratona dles Dolomites.
L’area di Fedare, oltre a essere il punto di partenza per la salita al Pore, è in inverno una tappa fondamentale del Giro della Grande Guerra, un carosello sciistico mozzafiato sulle tracce del primo conflitto mondiale. Se ricerchi nuovi stimoli sportivi, non perdere lo snowkite, novità assoluta dell’inverno dolomitico.

 

Photo credits: Capitale Cultura

Passo Giau